Il vecchio “lupacchiotto” perdeva il pelo ma non il vizio. Un passaggio allo stadio con l’auto blu, il Gen. Domenico Rossi, l’ex “impunito” Sotto Segretario alla Difesa

Il lupo perde il pelo ma non il vizio!
Il sottosegretario della Difesa Gen. Domenico Rossi e l’uso illegale delle auto blu.

Infondo che gli fregava mica pagava lui! A giudicare dall’atteggiamento che il sottosegretario aveva avuto nel servizio mandato in onda tempo fa dalle Iene sembra proprio che al risparmio sia allergico.

Prima di lasciare il posto a Gentiloni, l’ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi dava sfoggio delle sue nuove idee di politica, quelle idee che avrebbero dovuto avere profumo di nuovo e di rinascita. Le stesse idee che poi gli hanno fatto perdere la poltrona del comando perché in realtà vecchie e inammissibili, con tutto ciò che ne consegue, ma questa è un’altra storia. Ormai fin troppo conosciuto, per fortuna.

Tornando alle dichiarazioni in pompa magna, Renzi impartiva ordini ai Sottosegretari per smetterla di utilizzare le auto blu per i propri comodi, e di andare a lavoro con i mezzi pubblici, col motorino o con l’auto di proprietà.
Allo stesso tempo lui utilizzava elicotteri di Stato per fare i suoi comodi, ma si sa, il nostro ex Premier ha sempre predicato bene e razzolato molto male.

In Italia i nostri politici davanti alle politiche del risparmio sono come il muro per le palline da squash, gli sbattono addosso, rimbalzano e tornano sempre indietro come nulla fosse.

http://www.iene.mediaset.it/puntate/2017/04/05/roma-il-sottosegretario-usa-ancora-l%E2%80%99auto-blu-_11082.shtml

Le Iene avevano ribeccato il Sottosegretario alla Difesa Gen. Domenico Rossi ad utilizzare l’auto blu per motivi futili, come andare a vedere la partita della Roma.

Le iene documentarono in maniera palese, come il Sottosegretario alla difesa avesse cercato di fare il furbo, facendosi lasciare molto vicino allo stadio per poi salire su una macchina di un amico, in modo da poter affermare candidamente e con sorriso beffardo: ” io vado allo stadio con la mia macchina privata”.

Pessimo esempio di vita, di onore e di lealtà per un uomo in divisa e con quel grado!!

  • COMPORTAMENTI MAI, MAI, MAI, MAI STIGMATIZZATI DALLA CATENA DI COMANDO MILITARE E DAI VERTICI COME L’INTEGERRIMO GENERALE DI CORPO D’ARMATA GRAZIANO, CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA DIFESA O IL SEMPRE PRESENTE ANCHE SE IN PENSIONE GENERALE BERTOLINI. QUEST’ULTIMO SOLO DOPO ESSERE ANDATO IN PENSIONE HA INIZIATO A VEDERE I PROBLEMI NELLE FORZE ARMATE, TROVANDO CONTESTUALMENTE IL CORAGGIO DI ELARGIRE PERLE DI VITA E DI DIGNITA’ AL MONDO)

Oltre tutto il buon vice Ministro alla Difesa Gen. Rossi, contrariamente alle direttive, utilizzava l’auto blu anche per andare a lavoro, infatti le Iene beccarono il veicolo a pochi passi da casa dello stesso.

I cittadini vivono con 1000 euro al mese (chi è fortunato), pagano le tasse, la benzina, i bolli e le assicurazioni delle loro macchine e anche delle auto blu dei nostri politici.

ABBIAMO ATTESO INVANO CHE IL MINISTRO PINOTTI O IL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA DIFESA INTERVENISSERO ATTIVAMENTE E PRONTAMENTE IN TALE SITUAZIONE RIPROVEVOLE, COSI’ COME INVECE FATTO IN ALTRE MINORI PROBLEMATICHE.

Mi sovviene un’idea che magari potrebbe aiutare il nuovo Ministro: “non utilizzando più le auto blu? La butto li naturalmente, potrebbe probabilmente rimanere qualche soldo in più per i diritti dei militari,  anche per quelli ammalatisi durante le missioni?

C’è da dire una cosa però, sono “COERENTI” i nostri politici, perché nel parassitare alle spalle del popolo non li batte nessuno.

E io Pago!!

fonte foto:http://www.associazionelagunari.it/notizia_2013_03_04_saluto_sc_sme_gen_rossi.htm

#nessunorimaneindietro

#giustiziaperattianese