Antonio vive nei sorrisi dei suoi figli Biagio e Carmen

743

Il tempo molto spesso risulta essere implacabile e insensibile ai sentimenti umani.

Alcune volte cancella le ferite, in altre facilita l’oblio.

Fortunatamente, anche se di rado, assistiamo a situazioni in cui il tempo risulta essere inerme alla forza di volontà e ai sentimenti di alcune persone.

In detti contesti prendiamo coscienza che il livello qualitativo del tempo che viviamo dipende solo dalla nostra forza di volontà e dai legami che riusciamo ad instaurare con le persone che incontriamo nella nostra vita.

Antonio in questo era un vero maestro.

Lui ha saputo godere di ciò che la vita gli offriva fino al suo ultimo respiro.

Ha saputo costruire una fitta rete di rapporti umani talmente puri e incondizionati che ancora adesso, a distanza di mesi dal suo saluto, rimangono affettuosamente granitici intorno al suo nome e alla sua famiglia.

Antonio ha saputo infondere a Sua moglie Maria, ai suoi figli Biagio e Carmen, a sua sorella Maria, al suo amico e collega Antonio Grimaldi, ai suoi famigliari, amici e colleghi, una tale forza di volontà, un tale spirito di sacrificio, un non comune amore per il prossimo, che ancora adesso stanno rendendo sopportabile, a chi lo ha vissuto, la sua mancanza.

I figli Biagio e Carmen grazie alla costante e instancabile presenza della loro mamma Maria, della zia Maria del loro inseparabile e instancabile amico Antonio e all’impegno di tutti i parenti, amici e colleghi, hanno potuto sopportare e superare con incredibile leggerezza l’improvvisa assenza del loro papà.

La loro mamma Maria e il loro razionale e lungimirante papà Antonio, hanno avuto la grande forza di prepararli nel migliore dei modi, a tale struggente ma inevitabile realtà.

Grazie a tutto questo Biagio e Carmen stanno vivendo con serenità tale momento, riuscendo anche a mantenere sui visi quel sorriso che Antonio gli ha regalato.

Maria in tutto questo ha avuto e ancora ha un ruolo importantissimo, ma, ovviamente Antonio ne era perfettamente cosciente, infatti non poteva avere moglie migliore e non poteva scegliere madre più perfetta per i suoi bimbi.

Il 26 agosto sarà il compleanno di Antonio.

In questo giorno verrà festeggiato in casa con affetto e piacevoli ricordi da parte dei familiari e amici che vorranno partecipare.

Certo in tali occasioni qualche lacrima a tratti potrà pretendere la scena, ma solo per enfatizzare il bene e l’affetto che tutti ancora e sempre più fortemente dimostrano nei confronti di Antonio e della sua splendida famiglia.

In questo caso una lacrima sulla guancia avrà lo stesso valore di una nuvola persa un cielo blu, renderà solo ancora di più la sensazione di azzurro, ovvero più evidente il bel tempo vissuto.

Una persona muore solo se dimenticata.

Antonio stai tranquillo, nessuno resterà indietro, tanto meno la tua famiglia.

Un abbraccio

 

Antonio Grimaldi grazie per tutto quello che fai quotidianamente per loro.

 

#Giustizia per Attianese

#Nessuno rimane indietro

 

 

 

Commenti