Kramo di Lesbo, sulla costituzione degli Ateniesi

131

Diffida di belle parole che provano a metterti un collare dorato.

Le catene e il ceppo non si addicono a un uomo libero.

Temi lo stato che pone a suo fondamento il lavoro dei suoi cittadini.

Esso e’ simile al carceriere che pone il giogo allo schiavo.

Uno stato si fonda sulla felicita’ del popolo ed il lavoro e’ solo un mezzo per raggiungere il fondamento.

Kramo di Lesbo, sulla costituzione degli Ateniesi

Commenti