Matteo Renzi: Non si esce vivi dagli anni ’80? Renzi, De Mita e il debito pubblico

“Mentre dal ’46 all’80-81 questa crescita è stata fatta con una pressione fiscale bassa e con un sistema di debito che non superava […] il 60 per cento, dall’81 al ’92-’94 si è raddoppiato il debito pubblico sul Pil”.

Durante il confronto televisivo tra Matteo Renzi e Ciriaco De Mita, moderato da Enrico Mentana su La7, il presidente del Consiglio è tornato su una questione ricorrente nel dibattito politico italiano: chi ha le maggiori responsabilità di aver creato il debito pubblico?

 

Renzi cita correttamente i dati sul debito pubblico fino al 1994: come dichiara, tra il 1946 e il 1981 esso è rimasto sempre al di sotto del 60 per cento del PIL, mentre successivamente è raddoppiato in meno di quindici anni. Per quanto è possibile verificare, è vero anche che la pressione fiscale era piuttosto bassa fino agli anni Ottanta. “Vero” per il Presidente del Consiglio.

 

Fonte:

https://pagellapolitica.it/dichiarazioni/7514/non-si-esce-vivi-dagli-anni-80-renzi-de-mita-e-il-debito-pubblico

Matteo Renzi e De Mita